Assegno di nucleo familiare

Assegno di nucleo familiare

Art. 65 Legge 448/1998 e s.m.i.:
l’assegno di nucleo familiare è stato istituito con la legge 448 del 23 dicembre 1998, a tutti i nuclei familiari composti da cittadini italiani residenti con tre o più figli minori.
Successivamente, l’art. 2 comma 2 del D. 25 maggio 2001, n. 337 ha esteso la possibilità di usufruire del beneficio anche ai cittadini comunitari residenti nel territorio italiano.
Gli assegni, fermo restando la titolarità concessiva in capo ai Comuni, sono erogati dall’INPS. L’importo dell’assegno è rivalutato al 1 gennaio di ogni anno, sulla base della variazione dell’indice dei prezzi al consumo per operai e impiegati calcolato dall’ISTAT.
REVISIONE SOGLIE (ART.13)

Il D.P.C.M. prevede una revisione delle soglie dell’ASSEGNO AI NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI  che a decorrere dal 1 gennaio 2015 si riferiscono all’ISEE e non più all’ISE, più precisamente la soglia è di €  8.446,00 

L'assegno, fermo restando la titolarità concessiva in capo ai Comuni, è erogato dall’INPS

Domanda

torna all'inizio del contenuto